INTERIOR DESIGN E ILLUMINAZIONE

L'interior design è lo studio della progettazione degli ambienti fino al minimo dettaglio.

L'interazione tra interior design e luce gioca un ruolo molto importante e fondamentale,

infatti per quanto uno spazio possa essere piccolo o grande, un arredo ben posizionato

e una luce ben studiata e funzionale permette di far percepire lo spazio in modo differente.



La LUCE è uno degli elementi più importanti per la vita.

Grazie alla corretta illuminazione è possibile progettare spazi creativi. La luce artificiale aiuta

a migliorare le carenze, lì dove sono presenti zone più buie. La luce emanata dalle

lampadine a led viene percepita dall'occhio umano con diverse gradazioni di colore che variano in base alla temperatura e viene misurata in gradi kelvin. Le differenti tonalità di colore determinano la gradazione della luce, che può essere calda o fredda.


Una luce che ha una temperatura dai 2700 ai 3500 gradi kelvin si può definire luce calda,

è la luce ideale per poter conferire rilassatezza e confort visivo.

Per creare un' atmosfera suggestiva è consigliabile utilizzare i 2700 gradi kelvin solo in

determinati punti.

Una luce troppo calda non è l'ideale, perchè illumina meno delle altre luci e per questo

la vista si affatica di più.

Dai 4000 ai 5000 gradi kelvin si parla di luce neutra, questa è quella più simile ai raggi

solari ed è consigliabile per gli spazi di lavoro.

E' preferibile utilizzarla sul piano della cucina, per le lampade da lettura o da ufficio,

per lo specchio del bagno e in generale per i luoghi di passaggio come ingresso o

corridoio.

Sopra i 5000 e fino ai 6500 gradi kelvin la luce si può considerare fredda, la sua caratteristica

è quella di essere molto forte e bianchissima talvolta quasi azzurra, la sua intensità la rende

sconsigliata agli ambienti domestici ed è invece ideale per luoghi aperti, questa è la luce

che si usa solitamente nei grandi negozi, negli ospedali, nelle strade e nei garage.

E' giusto sottolineare che non esiste una regola generale per quanto riguarda la scelta del

colore della luce delle lampadine e ciascuno può scegliere in base alle proprie esigenze di

illuminazione e alle proprie preferenze.

Tuttavia è vero che la tonalità della luce influisce molto a livello psicologico e determina degli stati d'animo a seconda della sua intensità. Inoltre è altrettanto vero che bisogna

scegliere quella giusta per ottenere in ogni stanza il massimo grado di confort ed

efficienza. Scegliere il giusto colore è anche importante per esaltare ad esempio l'effetto

degli arredi.

E' consigliabile lavorare su diversi livelli di luce :

- LUCE DIFFUSA : una luce diffusa generale renderà più fluido e piacevole lo spostamento


all'interno della casa o delle stanze, questo tipo di luce che generalmente si ottiene utilizzando strisce led, plafoniera a soffitto o faretti ad incasso, elimina o riduce le ombre

degli oggetti, creando così un'atmosfera soft e facendo sembrare più grandi gli ambienti;

anche luci decorative possono aiutare nella realizzazione di una luce diffusa.

- LUCE D'ACCENTO : questo tipo di lampada ha la funzione di illuminare delle aree

specifiche prendendo dei punti focali, i faretti le luci direzionate e anche alcune applique

possono svolgere questa funzione.

- LUCI FUNZIONALI : sono quelle luci che utilizziamo nelle normali attività di casa, come

lavorare , cucinare e leggere. Prevediamo sempre un'illuminazione sul piano della cucina o

sull'isola, se presente, dei corpi illuminanti ad effetto sul tavolo e delle lampade nelle zone

in cui leggiamo o studiamo per non affaticare la vista.

Con la luce possiamo rendere decisamente più funzionale la nostra casa, ma possiamo anche renderla molto più bella!



67 visualizzazioni0 commenti